«Ci siamo conosciuti d’estate, in vacanza.
Un giorno, in spiaggia, una musica di sottofondo del tutto casuale ci trascino in un ballo lento. Quella fu l'occasione per dichiararle il mio amore.

 Chiesi il titolo di quella canzone: “Le Sirene”.
Da allora quella è diventata la nostra canzone d’amore.

Volevo chiederle di sposarmi e non con un anello di fidanzamento qualunque. Desideravo che il gioiello, simbolo della mia proposta di matrimonio, si ispirasse alla nostra canzone d’amore. Dopo alcune ricerche su internet, scovai il laboratorio di Antonio Colonna.

Antonio mi propose la realizzazione di un pendente, e così dal mio racconto è nato il gioiello: due sirene a tenere tra loro incastonato un bellissimo quarzo lemon, il tutto sorretto e impreziosito da due cinture di diamanti. Ho seguito tutte le fasi di creazione, dalla progettazione, all’incastonatura delle pietre.

Quando oggi la vedo indossare emozionata questo gioiello, scorre davanti ai miei occhi quello che fu il nostro inizio, guardo al presente e sogno il nostro futuro.

Un’esperienza unica che consiglio a tutti.»

Enrique S.