Questo articolo nasce da una mia curiosità, mossa da quelle coppie che, arrivate in laboratorio, condividono con me le emozioni, le naturali ansie, le varie idee sui preparativi in vista delle nozze. Non poche mi hanno parlato del rito simbolico, che, confesso, non avevo bene idea di cosa fosse.

Ho deciso perciò di approfondire l'argomento con una serie di ricerche che hanno permesso la stesura di questo post. Nei prossimi paragrafi, dunque, ti spiegherò cos'è il rito simbolico, di cosa si tratta, le origini in cui affonda e i motivi della sua riscoperta. Ti darò quindi una serie di informazioni che potranno esserti di aiuto nell'organizzazione di un matrimonio che vuole essere originale, scolpito nella memoria di tutti gli invitati.

Cos'è il matrimonio con rito simbolico

Il matrimonio con rito simbolico è una celebrazione che vede, accanto alla funzione civile o religiosa, un momento di pura spiritualità, che può coinvolgere altre persone, oggetti o gesti. La coppia potrà decidere di sposarsi esclusivamente con questo tipo di funzione (il cosiddetto matrimonio simbolico, che però non ha valenza legale) oppure celebrarla contestualmente al rito civile o religioso.

La location viene decisa dalla coppia in base alle proprie esigenze, logistiche o creative: può essere il giardino di una villa, una spiaggia, un altopiano, il locale del ricevimento o altro. La funzione potrà anche essere officiata da una qualsivoglia persona indicata dalla coppia.

Perché scegliere il rito simbolico

Il sociologo Emile Durkheim affermava che i riti sono momenti creati dalla società in situazioni di effervescenza collettiva. Successivamente, con il passare del tempo, la società ripete quei riti meccanicamente, dimenticandosi anche del perché essi vengono compiuti (basti pensare, per fare un esempio pratico, alle processioni). Il rito simbolico non sfugge a questa dinamica.

Perché allora viene scelto sempre più spesso dalle coppie? Alla base c'è probabilmente il processo di secolarizzazione in atto presso la società occidentale. L'idea, cioè, che la religione, e di conseguenza i suoi riti, stiano progressivamente perdendo influenza. Ma questo non basta per capire perché sempre più spesso il rito simbolico viene scelto.

Per andare più a fondo alla questione occorre avvicinarsi alla magia, all'incanto, all'esperienza che un momento del genere è in grado di regalare, consegnando alla leggenda un giorno che già di per sé è memorabile. Questo è forse il motivo principale del recente successo di questo tipo di funzione. La ricerca di un'atmosfera unica, di istanti che riecheggino nella storia, di emozioni che trascendano la celebrazione classica.

Idee per il rito simbolico

Il rito simbolico, come ti ho spiegato in precedenza, può coinvolgere gesti, persone, simboli. C'è però un comune denominatore: la sua profonda spiritualità. Un breve ricapitolo: tu e la tua dolce metà avete deciso di sposarvi, ma volete che il vostro matrimonio contenga un ulteriore valore rispetto alla normale celebrazione religiosa o civile. Ecco allora alcune idee.

Il rito della rosa. La rosa: il fiore complice per eccellenza in balli romantici, baci mozzafiato, riappacificazioni tanto attese. In questo rituale il celebrante, o i testimoni, porgeranno due rose agli sposi. I due fiori rappresenteranno il primo dono scambiato dopo la promessa d’amore.

rito simbolico rito della rosa

Il rito delle candele. La coppia attende gli ospiti all'ingresso della location scelta per la cerimonia e li invita ad accendere una candela ed a recitare una benedizione. La parte centrale della cerimonia vede naturalmente protagonisti gli sposi, i quali con due candele differenti ne accendono una più grande: una nuova fiamma a simboleggiare il nuovo nucleo familiare a cui danno origine. Sembra che questo rito affondi la propria origine nella tradizione africana: la combinazione di due fiamme rappresenta l'unione della coppia e delle rispettive famiglie.

rito simbolico rito delle candele

La tree planting ceremony. Gli sposi piantano un albero attingendo la terra da due contenitori separati: il tutto a rappresentare due individui che diventano una cosa sola, pronta a crescere giorno dopo giorno.

tree planting ceremony

Handfasting. Ovvero la cerimonia delle mani legate. Le mani degli sposi vengono legate le une alle altre a simboleggiare l'unione di due anime.

rito simbolico handfasting

La cerimonia del vino. La coppia sigilla un contenitore con all'interno alcuni oggetti-simbolo della loro storia d'amore. Tra questi ci può essere una bottiglia di vino confezionata nell'anno in cui i due si sono conosciuti, una poesia o un ricordo commovente.

rito del vino rito simbolico

Il rito dei nastri. Un rito risalente alla tradizione celtica. Gli sposi realizzano un nodo del pescatore: questa cerimonia simboleggia un legame che, pur sotto pressione, non si spezza ma si rafforza.

rito simbolico rito dei nastri

Il rito della sabbia. Gli sposi attingono della sabbia da due luoghi differenti, in genere località che rappresentano un significato profondo per ciascuno di essi. La sabbia può essere anche artificiale, di due colori differenti. In entrambi i casi, la coppia durante la cerimonia verserà la sabbia all'interno di un contenitore che conserverà per sempre in casa. I granuli, mischiandosi, simboleggiano l'unione di due anime in una sola.

Ring Warming. Si tratta di una cerimonia dall'alto valore spirituale: gli anelli degli sposi passano tra le mani di amici e familiari. La coppia si scambierà dunque le fedi cariche dell'energia di ciascuno degli invitati, i quali esprimono così calore e vicinanza.

Scaletta per il rito simbolico

In molti si chiedono quale sia il miglior rito simbolico e la migliore scaletta possibile per un rito simbolico. Io credo che non ne esista una perfetta. Molto sta alle suggestioni, alla creatività, alla storia e alle esperienze degli sposi. In un successivo articolo affronterò meglio la questione.

Il rito del fuoco, la mia proposta di rito simbolico

Ti ho indicato quali sono alcuni dei riti simbolici più celebrati. Non ti ho ancora parlato di quel che offre, in questo senso, il mio laboratorio orafo. Sto riferendomi alla Jewelry Experience. Un vero e proprio rito simbolico che va molto oltre la semplice scelta di anelli o fedi personalizzate. Ma prima è necessario fare un passo indietro. Molto indietro.

Ti sei mai chiesto perché le coppie al momento del matrimonio si scambiano proprio gli anelli e non un qualsiasi oggetto? La risposta la ritroviamo nell'antico Egitto, dove gli anelli rappresentavano forza, potere e creati in un materiale prezioso come l'oro per venerare chi li indossava. Lo scambio delle fedi è l'ultimo dei regali che la coppia si scambia prima di giurarsi amore eterno: simboleggia l'incontro di due vite in una sola.

Ti sarà rimasto ancora un dubbio. Perché le fedi vengono poste all'anulare sinistro? Torniamo nell'antico Egitto, dove la credenza voleva che all'interno di questo dito scorresse una vena che porta dritta al cuore, organo-icona dell'Amore. A partire da questa serie di curiosità mi è venuto quasi naturale pensare a cosa si potesse fare per rendere speciale il rito della scelta delle fedi.

Così è partita la ricerca di un momento che lo facesse diventare un cerimoniale capace di sigillare i battiti di due cuori in uno. Ecco allora la Jewelry Experience. Un percorso in cui il maestro orafo accompagna la coppia di futuri sposi dalla scelta delle fedi sino alla forgiatura, realizzata da loro stessi secondo le proprie preferenze.

jewlery experience

Un'esperienza che unisce sartorialità, dunque unicità, emozione, passione in un unico universo simbolico all'interno del quale la fusione del metallo rappresenta l'incontro del passato, del presente e del futuro della coppia in un unico istante destinato a restare eterno.

Come un bacio.

Vuoi saperne di più sulla Jewelry Experience o magari provarla insieme al/la tuo/a partner? Scrivimi una mail , raggiungimi su Facebook o prenota la tua consulenza gratuita online. Ti aspetto

 

Fonti foto: buffaloindieweddings.com, matrimonio.pourfemme.it, pinterest.co.uk